Ovada

Alto Monferrato

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Comunicato Centro per la Pace “Rachel Corrie” -No TAV

E-mail Stampa PDF

Il Centro per la Pace “Rachel Corrie” esprime profondo dolore e preoccupazione per quanto accaduto in Val di Susa. Comunque la si pensi non possiamo dimenticare che migliaia di cittadini e molti amministratori locali stanno manifestando per chiedere il loro coinvolgimento diretto in scelte che vanno a gravare sul loro territorio.
Facciamo nostro l'appello firmato da don Luigi Ciotti e da un gruppo di intellettuali che sottolinea come, soprattutto dopo l'esito dei referendum del 12 e 13 giugno, lo scenario politico nel nostro Paese sia cambiato e si siano posti al centro dell'attenzione pubblica i beni comuni e il bene comune. L'esito del referendum deve avere come obiettivo quello di costruire una agenda politica in grado di mettere in campo un nuovo progetto di società, di sviluppo e di partecipazione democratica.
La scelta dell'intervento militare per superare la situazione di stallo determinatasi in val di Susa e rimuovere le resistenze in atto è stata una soluzione sbagliata e controproducente.
Ci  possono essere opinioni diverse sulla necessità di potenziare il trasporto ferroviario nell’area e sulle relative modalità, ma una cosa è certa: la costruzione della linea ad alta capacità Torino-Lione (e delle opere ad essa funzionali) non è una questione (solo) locale e l’opposizione delle popolazioni interessate non è un semplice problema di ordine pubblico. Si tratta, al contrario, di questioni fondamentali che riguardano il nostro modello di sviluppo e la partecipazione democratica ai processi decisionali.
Chiediamo alla politica e alle istituzioni un gesto di razionalità; si fermino le violenze, si sospenda l'inizio dei lavori e si apra un ampio confronto nazionale su opportunità, praticabilità e costi dell'opera e sulle eventuali alternative.

In un momento difficile come quello che sta vivendo il nostro Paese non sono le divisioni e le tensioni quelle che potranno aiutarci a superare la crisi, ma la forza del dialogo e della democrazia.
Ovada, 27 giugno 2011

Centro per la Pace e la Nonviolenza “Rachel Corrie”
P.zza Cereseto 7, 15076 Ovada (Al)
tel. 0143 835206
www.centropacecorrie.it
e-mail: segreteria@centropacecorrie.it
 

Automatic Translator

Aggiungi a




Questo sito offre dei servizi ma non riceve alcun finanziamento. Sostieni con una donazione Ovada.it


La donazione servirà a coprire le spese di gestione e migliorare i servizi.

Toolbar gratuita di Ovada.it Per essere sempre informati su notizie, appuntamenti, opprtunità.

Banner

La toolbar non contine nè virus ne spyware.