Cortese di Gavi

amministratore Enogastronomia - Vino
Stampa

Cortese di Gavi

Il Gavi o Cortese di Gavi è un vino bianco prodotto esclusivamente da vitigno cortese in una ristretta zona della provincia di Alessandria, al confine con la Liguria. È un vino a Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG)

Caratteristiche organolettiche [modifica] Di colore paglierino più o meno tenue, ha un odore delicato, mentre il sapore, asciutto, è di gusto fresco e armonico.

Gradazione alcolica minima: 10,5%; acidità totale minima: 5 per mille.
Se vendemmiata precocemente, l'uva Cortese offre vini acidi, di colore e struttura leggera, da consumarsi nei primi tre anni. Ma il Gavi prodotto da uve più mature, di maggior struttura, può affinare a lungo in bottiglia aprendosi a profumi terziari e minerali di grande eleganza.
Viene prodotto in tre diverse tipologie: tranquillo, frizzante e spumante.

Abbinamenti consigliati
Come aperitivo va degustato a 8-10 °C; in tavola a 12°C. Si accompagna con antipasti, zuppe, primi piatti di pasta, pesce, carni bianche, e nelle tipologie più strutturate anche con formaggi caprini o erborinati.

Zona di produzione
Il Gavi è prodotto solamente nei seguenti 11 comuni: Bosio, Capriata d'Orba, Carrosio, Francavilla Bisio, Gavi, Novi Ligure, Parodi Ligure, Pasturana, San Cristoforo, Serravalle Scrivia, Tassarolo.

VITIGNO :Cortese (min 85%), vitigni a bacca di colore analogo raccomandati o autorizzati per le singole province di appartenenza
DESCRIZIONE: Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli; profumo delicato, gradevole, persistente; sapore fresco, secco, piacevole
GRADI: 10.5 circa